Regione Puglia

Avviso pubblico regionale per l’assegnazione di contributi per l'acquisto e l'installazione di punti di ricarica domestica per veicoli elettrici alimentati da fonte rinnovabile

Pubblicato il 31 ottobre 2018 • Ambiente

Si informa che nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n.138 del 25 ottobre 2018, è stata pubblicata la determinazione del Dirigente Regionnale Sezione Mobilità Sostenibile e Vigilanza del TPL 9 ottobre 2018, n. 38, con la quale ha adottato l’”Avviso pubblico per l’assegnazione di contributi per l’acquisto e l’installazione di punti di ricarica domestica per veicoli elettrici alimentati da fonte rinnovabile (L.R. 30 dicembre 2016, n. 40, art. 34)” e relativi allegati.

Tale Avviso, attraverso la concessione di contributi, finanzia l’acquisto e l’installazione di punti di ricarica domestici connessi a sistemi di autoproduzione da fonte rinnovabile per veicoli alimentati da elettrica, e  contribuisce alla diffusione di autoveicoli elettrici privati e nel contempo riduce l’inquinamento atmosferico generato dai trasporti, soprattutto in ambito urbano.

 

Sono ammesse le seguenti tipologie di spesa: 

l’acquisto del punto di ricarica domestica (wall box/colonnina); 

la prestazione professionale relativa alla progettazione del punto di ricarica domestica (wall box/colonnina); 

l’installazione di punti di ricarica domestica (wall box/colonnina) ; 

piccoli interventi edilizi finalizzati all’installazione del punto di ricarica ;

 l’adeguamento della potenza per garantire l’allacciamento del punto di ricarica domestica (wall box/colonnina) o per l’eventuale installazione del contatore dedicato; Iva, se risulta non detraibile.

E’ ammessa l’installazione di una colonnina dotata di più prese (ad es. due prese in grado di ricaricare in parallelo due veicoli), nel limite del finanziamento massimo concedibile, per la ricarica di veicoli elettrici dotati di mot orizzazione finalizzata: 

alla sola trazione di tipo elettrico; 

alla trazione esclusivamente di tipo elettrico; 

alla ricarica di sistemi con di immagazzinamento a bordo. 

I componenti utilizzati per la realizzazione dell’apparecchiatura dovranno essere rispondenti ai requisiti essenziali previsti dalle Direttive Europee e dalla normativa di riferimento italiana:  punto di ricarica conforme al Modo 3 della normativa interna zionale EN 61851 – 1 comunemente definito wall box (o colonnina in caso di due prese) con connettore o presa per la ricarica conforme alla norma EN 62196 – 2 e tipo di connessione compatibile con il proprio autoveicolo. La wall box / colonnina deve essere marchiata CE.

Gli impianti elettrici devono essere realizzati a regola d’arte da un elettricista qualificato e in particolare rispettare le norme CEI64 -8/722, CEI 64- 50 e il D.M. 22/01/2008 n.37. 

Non sono ammissibili la spese relative all’acquisto di sistemi di ricarica in “modo 2” connessi all’impianto elettrico mediante spina.

Saranno ritenute ammissibili ai fini dell’erogazione del contributo solamente le spese effettivamente sostenute (fatturate e liquidate) a partire dalla data successiva alla pubblicazione sul BURP della Regione Puglia dell'Avviso.

La dotazione finanziaria complessiva per il presente Avviso è pari a € 50.000,00. 

Saranno finanziate proposte ammissibili fino alla concorrenza dell’importo a disposizione.

L’entità massima del contributo a fondo perduto attribuibile a ciascun intervento è pari all’80% del costo da finanziare (come risultante dalla relativa voce di cui all’Allegato A1 dell'Avviso), IVA compresa, fino ad un massimo di € 1.500,00 per ciascun intervento ammesso.

Il contributo attribuito è concesso a copertura de lle spese ammissibili di cui all’art. 2 dell'avviso e potrà eventualmente essere integrato con risorse aggiuntive sia a carico del Soggetto beneficiario, sia a carico di altre fonti di finanziamento, come previsto all’art. 10 dell'avviso, costituendone la quota di cofinanziamento.

L’imposta sul valore aggiunto (IVA) è una spesa ammissibile solo se non sia recuperabile a norma della normativa nazionale di riferimento.

Possono proporre candidatura per quanto concerne tale Avviso i privati cittadini e condomini residenti in Puglia. 

Il contributo è concesso esclusivamente ai privati cittadini che possiedono in proprietà un autoveicolo elettrico a batteria, in totale possesso, in leasing o in comodato d’uso.

L’istanza è ammessa solo per l’acquisto e installazione di un solo punto di ricarica domestica.

Il contributo è, altresì, concesso per un solo punto di ricarica domestica rivolto ai condomini nei quali risultino uno o più residenti che abbiano in proprietà un autoveicolo elettrico a batteria, in totale possesso, in leasing o in comodato d’uso. In tal caso la candidatura sarà presentata per il tramite della persona dell’Amministratore del condominio pro tempore, appositamente delegato.

Nel caso suprevisto, il punto di ricarica sarà ad uso esclusivo dei residenti e dovrà essere realizzato nelle aree comuni del condominio e previo autorizzazione del/dei proprietario/i dell’immobile o dell’area in cui sarà installato il sistema di ricarica (se non coincidente con il richiedente).

I Soggetti proponenti possono presentare la domanda di finanziamento (seguendo le modalità indicate nell'Avviso) a partire dal giorno successivo alla data di pubblicazione dell'Avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia fino alle ore 13.00 del giorno 26 novembre 2018 .

Per consultare il bollettino e maggiori dettagli clicca quì