Regione Puglia

Ricicla-giocando

Ultima modifica 5 marzo 2018

E’ un progetto che fa parte del programma di educazione ambientale dell’Assessorato all’ambiente del Comune di Ruffano, rivolto alle studentesse e agli studenti.

Negli ultimi decenni, la sfida ambientale ha assunto un ruolo fondamentale per poter passare dal modello produttivo tradizionale verso un modello di economia che rispetti l’ambiente, orientato verso una società che non produca rifiuti, ma sappia creare ricchezza e benessere con il riutilizzo e la gestione delle risorse.

Affinché questo accada è necessario un profondo cambiamento di mentalità che coinvolga le istituzioni, le imprese e le singole persone. Pertanto, l’obiettivo che si pone questo progetto è quello di sensibilizzare le nuove generazioni alla corretta separazione del rifiuto, perché più si differenzia e più si riduce la quantità di rifiuti destinati alla discarica e più si incentiva la loro trasformazione in prodotti e materiali riutilizzabili.

Perché un gioco?

Attraverso la creazione di un gioco multimediale si è cercato di veicolare una serie di informazioni utili al corretto riciclo dei rifiuti, utilizzando uno strumento tecnologico capace di incontrare l’interesse dei cosiddetti “nativi digitali”.

Siamo uno dei primi comuni d'Italia ad adottare la cosiddetta "gamification" come veicolo di informazione sulla tematica del riciclo dei rifiuti, sostituendo i metodi classici dell’educazione ambientale con elementi tipici del gioco, come il gusto della sfida, del miglioramento del punteggio, della vittoria e del raggiungimento di un obiettivo. In altre parole: si apprende, giocando.

Una strategia vincente già adottata da importanti città come, ad esempio, Parigi che ha rivoluzionato i trasporti urbani grazie a un gioco che premia i tragitti in bicicletta; Philadelphia che ha fatto salire al 90% la raccolta differenziata, grazie a un sistema di premi basato sul peso dei rifiuti destinati al riciclo; Stoccolma che, per il concorso The Fun Theory, ha installato una scala musicale all’uscita della metropolitana che suona una nota diversa premendo ogni scalino come fosse il tasto di un pianoforte, spingendo la maggior parte della gente a non prendere la scala mobile.

Come funziona

Il gioco si compone di una batteria di 20 domande suddivise in 4 argomenti: Carta, Vetro, Plastica e Metallo.

Per ogni risposta data in maniera corretta viene attribuito un punteggio che va dai 200 punti per le domande più semplici, ai 1.000 punti per quelle un po’ più difficili. Si possono accumulare massimo 12.000 punti, ma ne bastano 6.000 per vincere il gioco.

Le domande vertono sulla caratteristica del rifiuto che è possibile riciclare, sul giorno in cui avviene la raccolta, fino a curiosità che aiutano a capire meglio l'importanza del riciclo. Per ogni risposta viene dato un feedback con indicazioni aggiuntive sugli argomenti oggetto delle domande.

All'interno del gioco è anche presente un eco-glossario con l’elenco dei principali rifiuti e il modo attraverso cui smaltirli.

Si può interrompere il gioco semplicemente chiudendo la pagina del browser, una volta rientrati, il sistema permetterà di continuare da dove si è lasciato.

Buon riciclo!

Clicca qui per giocare!